martedì 31 dicembre 2013

ACQUEDOLCI: è successo nel 2013... TARES e debiti in Comune, ma anche Carnevale e Gemelli Diversi, Portatori della Vara e Mostre fotografiche.... Tutto, ma proprio tutto quello che ricorderemo di questo 2013 che è trascorso.

2013:  un anno di  commenti, notizie,   avvenimenti  che hanno  scandito 12 mesi  difficili, anzi  difficilissimi per Acquedolci. 
Il 2013 è un anno  segnato  da  aumento  del  costo  della  vita, disoccupazione, tasse  e  povertà dilagante,  con dati  numerici  che  allarmano.


  Il 2012  si  era  concluso  con una  notizia  abbastanza  piacevole  riferita alla premiazione di "Giovani talenti", svoltasi a Sant'Agata Militello. In quella occasione era stato  conferito  un riconoscimento agli acquedolcesi Basilio Longo (foto),per la sua creatività cinematografica, ed a Basilio Petruzza,autore del libro "Frantumi". L'evento è stato organizzato dall'organizzazione giovanile Agorà di S. Agata. 

L’inizio  del 2013  è stato  salutato  dal  consueto  augurio  che abbiamo  rivolto  agli amici. Un  messaggio col quale si  sottolineava  l’importanza di un’azione  di governo  locale   che  potesse creare le occasioni per un benessere duraturo e un lavoro certo per tutti i compaesani, in particolare giovani e disoccupati. Amministratori presenti,-scrivevamo il 31  dicembre 2012- e non gestori distratti, guide serie e responsabili e non capi virtuali. Sobrietà, ma anche difesa delle tradizioni e della nostra identità storica e sociale. 


Il primo  commento  del nuovo  anno  riguarda le “Primarie del Centro Sinistra” ad Acquedolci  con un crollo del  numero dei votanti. Giorno 30 dicembre 2012 , si sono recati infatti a votare solamente 55 cittadini, un dato  abbastanza  scarso.

Il 5 gennaio l'argomento era  quello dei lavoratori Precari, e  si  parlava   della  proroga di 5 anni dei contratti in scadenza. Tra la soddisfazione generale, scrivevamo che la "bella notizia  potrebbe riservare delle brutte sorprese, causate da un provvedimento furbacchione che ancora una volta gioca col futuro di 25 famiglie. La proroga per 5 anni deve fare i conti con le disponibilità economiche della Regione, alle prese con indebitamento e tentativo di centrare il patto di stabilità .I soldi per la copertura al 90% dal 1° maggio, sono difficili da reperire e se la regione non ce la fa, il comune revoca tutto”.



Il 7 e l’8  gennaio  abbiamo dedicato  ampia  pagina  alla  commemorazione  della  disastrosa Frana  che  nel 1922  cancellò   2/3  dell’antica San Fratello, dando  inizio  al  progetto  di delocalizzazione ad Acquedolci. Lo speciale  è stato  possibile  grazie alla  preziosa  collaborazione  tra il  responsabile  di Acquedolci  Politica e il responsabile del  sito SottolapietraSitoSanFratello. 
In quell’occasione  è maturata  l’idea di  dare  un taglio  diverso nell’impostazione   dei  due  profili  che  erano  e rimangono  ancora  i più seguiti  del  territorio. Un  cambiamento  che  entro  i successivi  12  mesi  avrebbe  dovuto  dare voce  all’intero  territorio  nell’ottica  di  una crescita  comune.

Il 10  gennaio  Acquedolci  Politica  riporta la  notizia  dei  lavori  non autorizzati in contrada Favara, dove si verifica  un  atto gravissimo  di  saccheggio  e  scempio  di  un angolo  di territorio  incontaminato , per  fare  posto ad alcuni  capannoni.  L’articolo  del Giornale di Sicilia  fa esplodere  un’accesa  polemica e Acquedolci  Politica lancia l’appello richiamando il sindaco  di Acquedolci e  citando   il  discorso  dell’Autonomia  e il  riferimento  all’  "occupazione  del  suolo  comunale". Immediata  la presa di posizione  anche  di  Sottolapietra Sito san Fratello  e  di  tantissimi  concittadini. I lavori  si interrompono .

L’11  gennaio assistiamo  alla  “caduta”  della Cupola  della Chiesa di san Nicolò  di San Fratello, una  chiesa  edificata male negli anni ’50 all’interno di un  articolato  progetto  di speculazione  che all’epoca interessò lo Stazzone.

Tra foto storiche e  appelli  rivolti  alla lotta alla  criminalità , segnaliamo  il degrado  del  Castello  Cupane  dimenticato dall’amministrazione  di Acquedolci, mentre  il 18  gennaio  una  nevicata  imbianca il paese.

Il 20  gennaio  naufraga  a  Palazzo  Grazioli  la  candidatura  di  Ciro  Gallo alla Camera   per  le elezioni  politiche  di febbraio e si  interrompe il sodalizio  con Angelino  Alfano  che aveva  sostenuto Gallo  alle elezioni  amministrative del 2012.  La reazione  del  sindaco  è quella  di  cambiare  partito  e  aderire segretamente a “Il  Megafono” di  Rosario  Crocetta (la  scelta sarà resa  pubblica  in febbraio).



Per carnevale  dedichiamo  foto  e  approfondimenti  alla  manifestazione  più importante  del paese e del territorio, rispolverando  dolci  tipici e  vecchie  fotografie. Tutti  gli amici  hanno la possibilità  di  votare il Carro  più bello. Intanto  Acquedolci Politica  supera  i  mille  amici. 
Fa  discutere la polemica  tra  sindaco  e giovanissimi  carristi "un ragazzo chiama il sindaco per chiedere aiuto mentre il carro prende fuoco e chiede se é possibile prendere per due giorni il capannone" - ricordiamo che il sindaco ha negato chiaramente l'uso del capannone comunale-.Nello sfogo di un giovanissimo e coraggioso carrista, che si affida ad Acquedolci Politica per esternare la sua insoddisfazione, si legge amarezza e rabbia. Il sindaco Gallo avrebbe infatti risposto con un laconico "non mi interessa puó prendere fuoco per me, non posso fare nulla ciao". 

Il consenso del sindaco, che ha vinto le elezioni con due mila voti di preferenza, intanto crolla ai minimi storici e piovono le critiche, mentre  Acquedolci  Politica  dà  solidarietà ai ragazzi :”A tutti voi, carissimi ragazzi, giunga in questa notte fredda e piovosa, il caloroso saluto e il solare abbraccio di chi crede e scommette nella vostra capacità, nella vostra intelligenza e nella vostra bravura.” E’ il 7 febbraio 2013.

A pochissime  ore  di distanza  su  facebook  appare  il seguente  comunicato: 
"DA UN INCONTRO AVVENUTO QUESTA SERA DA PARTE DEL SINDACO DI ACQUEDOLCI AVV. CIRO GALLO ED I CONSIGLIERI DI MAGGIORANZA CON UN FOLTO PUBBLICO DI CITTADINI SI E' ARRIVATI A SEGUITO COINVOLGENTE DIBATTITO TRA I PRESENTI DI APPOGGIARE ALL'UNANIMITA' LA LISTA MEGAFONO DEL PRESIDENTE CROCETTA PER LE ELEZIONI DEL 21 E 22 FEBBRAIO 2013.".

Si registra anche la reazione del coordinatore provinciale dei giovani della lista di Rosario  Crocetta,  Michele Fallo  di S. Agata M.llo,che scrive:"Chiederanno qualcosa in cambio. Viene sempre da chiedersi cosa chiederanno in cambio questi signori?Sempre mi chiedo,ma questo lo chiedo anche a voi,come mai il sindaco Gallo non è presente per il carnevale acquedolcese mentre lo scorso anno sotto la campagna elettorale era sempre presente?".

Intanto  il maltempo  rinvia  le sfilate  dei  carri. Nel frattempo  le splendide  foto  dei carri  fanno  il giro  del web e il sondaggio  lanciato  da  Acquedolci  Politica  azzecca il vincitore  dell’edizione 2013  che  è il carro  “Sicilia Mia”.


Il 15  febbraio  giunge da Palermo  la  notizia  dell’accorpamento  dell’  Istituto  Comprensivo di San Fratello  all’Istituto  Comprensivo  di Acquedolci
Il 22  febbraio al Teatro dei Padri Giuseppini   Ciro Gallo ufficializza l'appoggio alla lista Il Megafono. Dal Pdl, perciò, l'intero gruppo di maggioranza consiliare sostiene "Il Megafono", La Maggioranza  non è  più perciò  “lista  Civica” e la coordinatrice del  PDL  viene  fotografata sul  palco assieme agli ex PdL. 
Mariangela Gallo intanto  manifesta a nome dell'Amministrazione la speranza che si possa "ridare voce ai diritti in un periodo di crisi che ha devastato il futuro di molte famiglie e di molti giovani".

Elezioni:  per la  prima  volta nella  storia gli aventi  diritto sono 5056, e i dati sull’affluenza e  i  primi risultati  giungono velocemente dalle sezioni  grazie  all’impegno  di Irene Campisi, mentre il “cervellone” del  comune  va in tilt  e l’ufficio Elettorale  viene  spostato precipitosamente  dalla  via  Galileo Galilei  al Palazzo del Municipio  con notevole  disagio  per gli elettori e  imbarazzanti  ritardi  per la  comunicazione dei  dati  Ufficiali  alla Prefettura.

Le prime  elezioni   successive alla  vittoria  di Ciro Gallo sono  un disastro  per la squadra  di maggioranza.  L'amministrazione Comunale viene bocciata con il suo apparato che entra improvvisamente in crisi. Il  Gruppo Giovani  si allontana, i consiglieri  perdono consensi.. E poi le nulle e le bianche.. le schede invalide..il PdL che al Senato si afferma come Primo Partito in Sicilia e i voti  del  PDL contribuiscono alla  elezione  al Senato  del  Sindaco  di S. Agata, Mancuso. 
La bocciatura per  Ciro Gallo  è  sonora ed è evidente la  delusione e la  sfiducia dei cittadini nei confronti dell'amministrazione che si era schierata compatta a sostegno del Presidente Crocetta.  Tuttavia  il sindaco continua ad amministrare senza  rivedere la composizione della  sua  squadra. 
Emerge il Movimento Cinque Stelle ed è ormai  evidente che  alcuni  assessori  non hanno  sostenuto  il Megafono, nonostante fossero  sul  palco. 
La strategia  sarebbe stata  studiata  proprio  dal  sindaco  Gallo in evidente  difficoltà  dopo lo strappo con Alfano.


Pendolari:  gli studenti  vengono avvisati  che da  marzo  dovranno anticipare  a proprie  spese  il  pagamento  dei  biglietti,i trasferimenti  regionali  per il  pagamento  del servizio  di trasporto  ritardano e il  comune  non ha  le risorse  per affrontare la spesa. La  spesa  delle famiglie  verrà  rimborsata, garantiscono  gli assessori e l’assessore  al  Bilancio  Daniela  Zingale.
Ad oggi  i ragazzi  e le loro  famiglie  non hanno  ricevuto  il  rimborso.

Il 2 Marzo  2013 Acquedolci  Politica  pubblica  la  foto  delle  Mucche  che  pascolano al Castello e il 13  marzo  è  emergenza  all’Isola  Ecologica  di  Cruzzuluddu, dove i rifiuti  invadono la strada e  occupano la  banchina  fino alle  Cooperative. Si tratta  solo  della  prima  delle  emergenze  rifiuti  del 2013  segnalate  su  Acquedolci  Politica.  L’isola  ecologica  sarà  ripulita  il  18  marzo.


Demografia: ad ottobre 2012 i residenti superano quota 5800. Gli elettori sono 5050. Le acquedolcesi sono quasi 3 mila, i maschi sono 100 in meno. Gli ultra 70enni sono 900.

Pasqua: si  rinnova la  tradizione  della  benedizione  delle Palme. Tutta Acquedolci  è in Piazza Municipio.

Aprile  si  apre  con la  festività  del   patrono san Benedetto il Moro  da San Fratello, giorno  4  aprile.  Per l’occasione  abbiamo  pubblicato  le emozionanti  foto  dell’arrivo  ad Acquedolci,nel settembre del 1989, dell’urna  col   corpo  del santo.

Comincia a  far parlare di se  la  Polisportiva  Acquedolcese che  vince  contro  il S. Agata.
Arriva finalmente  il  provvedimento per  la  pulizia  del  castello  in occasione di alcune  riprese  TV.
Il 16 aprile  si  dimette il Presidente del  consiglio  Bartolo  Messina

Numerosi  cittadini  ci segnalano  le  emergenze  lungo  le strade  di  Barranca e in alcune aree  verdi.
Un sondaggio  chiede agli amici  di  scegliere  il  nuovo  Presidente  del Consiglio.

  Il  21  Aprile  inizia  la IV  visita  pastorale  del  vescovo  mons. Ignazio  Zambito. Il  Consiglio  cede l’area  per  la  costruzione  della nuova  chiesa.
Il 23 aprile  viene eletto  presidente del  consiglio  Calogero  Carcione.

Maggio: Un Centro di Pre-trattamento dei rifiuti sorgerà presto nel Fiume Inganno a ridosso del territorio di Acquedolci in C.da Carbone nel territorio di S. Agata M.llo . L'impianto sarà posto al confine con i comuni di Acquedolci e San Fratello. La notizia è pubblicata sul quotidiano Gazzetta del Sud del 4 maggio 2013. Il sindaco di Acquedolci avv. Ciro Gallo aveva garantito nel settembre del 2010 un'azione di contrasto affinchè questo pericolo potesse essere scongiurato. La  notizia  anima  il  dibattito e  il responsabile  di  Acquedolci  Politica segnala l’esistenza  di una  strada abusiva  sul  greto  del fiume e  invita  il sindaco  a  interdire  il  transito  ai  mezzi  che  percorrendola  si recano  alla discarica  quasi  ultimata.

Il 7 maggio muore Nino Manera. E’ una  grave  perdita  nel  mondo  del  giornalismo. Per anni Nino ha raccontato con amore e passione la nostra Acquedolci sul quotidiano "Gazzetta del Sud".

Il  14 maggio  si ripete  la  tradizione della  Fiera  storica.


Arredo e decoro urbano: in Corso Italia si restituisce decoro ai marciapiedi danneggiati da anni di incuria e abbandono. Un'emergenza che era stata segnalata proprio su Acquedolci Politica ed evidentemente è stata ascoltata dall'assessore delegato  Salvatore Rotelli che è intervenuto  in prima  persona  e  si  è  interessato anche  a  far  ripulire alcune aree pubbliche in via Dalla Chiesa.

Il 17  maggio  il geom. Regalbuto di San Fratello presenta un decreto ingiuntivo per la riscossione delle proprie competenze, dopo due anni dall'accordo per la Divisione Patrimoniale, il Comune di Acquedolci non ha ancora pagato. 
La somma  richiesta è di 19.397,13 € più interessi e spese.  Tutto è a carico del Comune di Acquedolci, come da impegni  assunti dal sindaco di Acquedolci  che ammette che la Questione per la Divisione Patrimoniale con San Fratello si è bloccata. I soldi non ci sono e la Regione ha interrotto l'erogazione dei 940 mila euro circa vantati da Acquedolci e inseriti nel Bilancio Consuntivo 2011. Il  sindaco  Nomina  un esperto  per  opporsi  al  decreto  ingiuntivo, la spesa  ammonta ad oltre  19 mila  euro e  fino ad  oggi  la  Divisione  patrimoniale  costerà al  comune  circa  60  mila euro, mentre  rimarrà  il  buco  in  bilancio  per il  mancato  introito  della  per la  definizione  patrimoniale.

Sempre il 17  maggio Acquedolci  Politica  dà  voce  allo sfogo di un  dipendente ATO  che sulla  bacheca  del sindaco  scrive: " Buongiorno Signor Sindaco,sono Sandro Fazio,operaio che dal 2005 faccio servizio nel suo paese nel settore dei rifiuti!!!!!Come ben sa ...avanzo ben otto mensilità,ho una famiglia e 2 figli da sfamare,e ormai sono arrivato al limite di tutto,non si può vivere più in questo modo!!!!". Ad oggi  i  dipendenti  ATO  aspettano  in alcuni  casi  il  pagamento  di  ben  11  mensilità. Intanto il 18  maggio  2013  si registra  una nuova  emergenza  rifiuti all’Isola Ecologica. 
Il 20 Maggio viene  pubblicato  un appello  al Sindaco  che  è  chiamato  ad intervenire, la situazione  rifiuti in c.da  Cruzzuluddu  assume  i connotati  di una  emergenza  sanitaria.

I Festeggiamenti in onore  dell’ antico  patrono  San Giuseppe, ci  offrono  l’occasione  per parlare ancora una volta  del degrado  del  Castello. 
Il 20  maggio  diamo  spazio  ad una  interessantissima  iniziativa  rivolta alla PROMOZIONE DEI BENI CULTURALI  con l'escursione, organizzata  dall’acquedolcese   Pierpaolo  Faranda, l'iniziativa è inclusa nell'ambito di un interessante progetto di approfondimento accademico  legato alla storia e all'architettura siciliana. Ad Acquedolci si è sperimentato uno dei primi Piani Regolatori moderni. Lo strumento urbanistico acquedolcese ,oggetto di studio nelle facoltà italiane, si rifà all'assetto degli accampamenti militari romani ed è integrato (ed è questa la particolarità) dai modelli vivibili ed eleganti delle Garden City Britanniche.

Mentre  dedichiamo  ampio  spazio alla storia urbanistica  di Acquedolci, giunge  una  gravissima  bocciatura  per l’amministrazione  di  Ciro  Gallo.
Dopo  il fallimento  della Divisione Patrimoniale,adesso va  in fumo  la  Metanizzazione. L'Assessorato Regionale Dell'Energia e dei Servizi di Pubblica Utilità ha ritenuto "Non Ammissibile" la richiesta dell’Amministrazione  per  il  progetto  di  metanizzazione, di fatto interrompendo il procedimento avviato dall'Amministrazione Acquedolcese. E’ una gravissima  bocciatura dell'Amministrazione Gallo che proprio  sulla realizzazione della metanizzazione  aveva  ottenuto  parecchi  consensi alle ultime  elezioni.  L’amminisrazione si rivela anche litigiosa e incauta. Il ricorso di opposizione davanti al TAR di Palermo costerà oltre 20 mila euro e la somma graverà ancora  una  volta sulle casse del Comune. Le spese per il  “Contenzioso”  sono  al  massimo, il  Nostro  Comune non aveva  mai  avuto  così tanti  procedimenti  legali  pendenti, la spesa  è  altissima.


Il 30  Maggio  arriva  invece una  bella  notizia  per il  Castello, che però ad oggi  non sembra  confermata dai  fatti. Si tratta di un finanziamento per la riqualificazione ( copertura e recupero ) del grande salone ovest. Il costo dell'intervento sarebbe di 450 mila euro finanziati dall'Ente Parco dei Nebrodi.
L'intervento di recupero è finalizzato alla realizzazione dell' Antiquarium Comunale che dovrebbe ospitare reperti provenienti dalla Grotta . 

Il  2  giugno  il  Comune  di  Acquedolci definisce le condizioni per ottenere  un’ Anticipazione di Liquidità con la Cassa Depositi e Prestiti. 
La proposta contrattuale del responsabile del Servizio Finanziario del Comune, autorizzato dal sindaco a stipulare il contratto si riferisce ad un importo di euro 653.889,96. La motivazione del Prestito è l'assenza di liquidità che non ha consentito il pagamento dei debiti certi liquidi ed esigibili alla data del 31 dicembre 2012. Il Comune restituirà la somma gravata da interessi nei  prossimi decenni ed i sindaci del  futuro  dovranno  fare i  conti  con  questo  fortissimo  indebitamento  causato  dalla  gestione  attuale. La scadenza dell'ammortamento è prevista per il 31 maggio 2042.

Demografia :in 11 anni (2001-2012) la popolazione di S. Agata è cresciuta meno di Capo d'Orlando, ma Brolo e Acquedolci superano per  crescita i due maggiori centri. S. Agata, superata in popolazione da Capo d'Orlando vive addirittura uno strano decremento demografico.  Sono  i dati  ISTAT  divulgati   nel  mese  di  Giugno 2013.

Il 5  giugno  diamo  spazio  ad una  frase  del  nuovo  papa  riferita  al  mondo  della  politica: "L'ipocrisia-dice Francesco- è il linguaggio proprio della corruzione". I farisei, gli ipocriti, "vogliono invece una verità schiava dei propri interessi; l'amore che c'è è quello di se stessi e a se stessi: quell'idolatria narcisista li porta a tradire gli altri, li porta agli abusi di fiducia".Infatti quelli che non amano la verità ma solo se stessi "cercano di ingannare, di coinvolgere l'altro nella loro menzogna, nella loro bugia." I cristiani non devono usare "un linguaggio socialmente educato", incline "all'ipocrisia", ma farsi portavoce della "verita' del Vangelo con la stessa trasparenza dei bambini". Il "politicamente corretto" perciò è una espressione dell' ipocrisia.

Il 7  giugno La Pro Loco Acquedolcese lancia  l’iniziativa  di  volontariato  per la  pulizia  del  castello e invita la cittadinanza a partecipare ad un appuntamento di promozione di un bene prezioso della nostra comunità.
E’ un’iniziativa destinata a naufragare. L’amministrazione , infatti  non  supporterà  la  manifestazione. Si spengono  i riflettori  sul Castello,  mentre  sono  pronti a  partire  i lavori  di  costruzione  di  un  palazzo  a ridosso  della  via  castello,verrà  raso  al  suolo  il Fondaco.

Sempre a Giugno Si susseguono ulteriori decreti ingiuntivi come quello per il mancato pagamento della ditta che nel 2006 ha realizzato le vie Bonifacio e Di Leo rimaste prive di pavimentazione nei marciapiedi. Questa difficile situazione economica giustifica  i   ritardi per  la disinfestazione e la derattizzazione del centro abitato in prossimità della stagione calda. Acquedolci è invasa da zanzare, topi e blatte. In zona Barranca ci sono anche serpi e tiri.

Il 10  giugno  Mario Francesco  Fulia  è  il  nuovo  sindaco  di  San Fratello, a S. Agata  vince Carmelo  Sottile.

A  fine  Giugno  sindaco  e assessori  ricevono  le  indennità, attualmente innalzate al  massimo. In cinque anni ci costeranno quasi quanto quell'Anticipazione di Liquidità con la Cassa Depositi e Prestiti che il comune finirà di pagare il 31 maggio del 2036. 
Nel primo anno di amministrazione "Gallo bis",da maggio 2012 a maggio 2013, il costo complessivo degli amministratori di Palazzo Municipio ammonta a 110 mila euro. Il fatto è stato segnalato anche dal Movimento Cinque Stelle di Acquedolci "la rinunzia parziale o totale da parte degli amministratori del nostro comune - scrive Alessandro Rapisardi del M5S - sarebbe un segnale forte lanciato per tutti quei cittadini in difficoltà, e per quei dipendenti Ato che oltre ad avere 8 mesi che non ricevono lo stipendio".
                                                                                               

“L'educazione è il grande motore dello sviluppo personale. È grazie all'educazione che la figlia di un contadino può diventare medico, il figlio di un minatore il capo miniera o un bambino nato in una famiglia povera il presidente di una grande nazione. Non ciò che ci viene dato, ma la capacità di valorizzare al meglio ciò che abbiamo è ciò che distingue una persona dall'altra."  E’  l’omaggio dedicato alla   scomparsa  di Nelson Mandela

Luglio  è il mese  della  nuova  emergenza  spazzatura
L’area  di Cruzzuluddu  sarà  ripulita  l’11  luglio a spese del  comune.
 Si tenta  di sensibilizzare  la cittadinanza a  differenziare i  rifiuti, ma  il vero  nodo  da sciogliere  e la  sospensione del  servizio  “porta a porta”  con i rifiuti  che rimangono  per  giorni  sui  balconi  delle  famiglie  acquedolcesi. Arrivano le prime  multe  che  colpiscono  chi  abbandona  rifiuti  in maniera  indiscriminata  lungo  le strade.
Intanto  procedono  i  lavori  per  la  costruzione  di  una  megadiscarica  sul greto  del  Torrente Inganno. 
In Sala Consiliare si svolge un incontro organizzato dal Movimento Cinque Stelle locale contro la discarica dell'Inganno. Pierpaolo Faranda lancia la proposta di valorizzare "la via dei mulini ad acqua nei torrenti Inganno e Furiano",un occasione interessante per il rilancio del turismo . La discarica pregiudica fortemente la salute dei cittadini e la vocazione turistica del territorio. 

Viene data lettura del Protocollo per la Tutela dei Torrenti già sottoscritto dai sindaci di Acquedolci, S. Agata. S. Fratello e Caronia.


15 luglio: il Memorial "Cirino Lorello" 2013. Il Ferrari Club è una realtà importante per Acquedolci e merita un riconoscimento pubblico per il suo impegno nelle attività che animano la nostra bella Acquedolci. Il  Presidente  del  Club, Benedetto  Provvidenza,  rinuncerà  al  contributo  Comunale. 

A fine  luglio  arriva  il caldo  e le temperature  sfiorano  i 36  gradi.  Intanto  in via  Ricca Salerno prende avvio l’interessante mostra di cartoline dal titolo"Cent'anni di Saluti". Si tratta di  una mostra espositiva che ci fa ritornare indietro con le cartoline e fotografie d'epoca di Acquedolci.L'iniziativa  è organizzata  dalla  Pro-Loco acquedolcese "San Teodoro". Tra gli scatti anche i primi "saluti" con la Matrice appena aperta al culto, il Palazzo Municipale appena inaugurato e ancora le prime Case Popolari, la Torre, il Castello e le bellissime foto panoramiche.

Il nostro Comune decide  di imboccare la strada della gestione in proprio dei rifiuti e dei servizi di raccolta e smaltimento sul territorio comunale. Si rifà però viva l'ATO, che nonostante l’assenza  del servizio  di raccolta denominato "Porta a Porta"  comincia  ad inviare  bollette  alle  famiglie, mentre i  rifiuti  continuano a rimanere  in casa. Una vera  e propria  beffa. Le  bollette  vengono  recapitate   già scadute e parecchi  acquedolcesi  non pagano.  Mentre l’ATO  è  destinata al  fallimento, la  gestione  in proprio  comporterà  un  carico  economico  notevole  sulla spesa  delle  famiglie,  ma i cittadini  lo scopriranno  solamente a  Novembre.

A fine  luglio l’isola  pedonale  lungo  la via  Ricca Salerno.  Le luminarie   fanno  entrare  Acquedolci  nel clima  dei  festeggiamenti  estivi  in onore  del  patrono San Benedetto il  Moro  che  per la prima  volta  dopo  quasi  30 anni  viene  riportato  a spalla  dal  gruppo dei  "Portatori della Vara". L'iniziativa  che richiama  decine  di  giovani emoziona  un pò tutti. Alla processione hanno  partecipato  delegazioni  da San Fratello, Palermo e Brasile. 


Il 3 Agosto  muore Nino  Galati, sindaco  per  due mandati  consecutivi dal  1993 al  2002.

Il 5 agosto  arriva, finalmente, la disinfestazione del  centro  abitato.

Prende  avvio  l’ Estate Acquedolcese 2013: In un comunicato stampa a firma del consigliere  Maria Angela Gallo si legge:"Acquedolci avrà la sua Estate all'insegna della gioia, dell'alta cultura e dell'intrattenimento. Come sempre, l'avvenimento di punta sarà un concerto di grande richiamo. La scelta quest'anno è caduta su un gruppo di musica giovanile di successo, con alle spalle vittorie e grandi performance: i Gemelli DiVersi. Il concerto si terrà Martedì 13 Agosto 2013 in piazza Municipio. l'Amministrazione ha voluto donare la grande musica alla città ed ai cittadini, per coinvolgere tutti e far affluire le migliaia di spettatori nel cuore pulsante di Acquedolci". 



In realtà  il "dono"  dell’amministrazione costerà  per la sola  serata dei  Gemelli Diversi, circa  30 mila euro, la  Gara  di Go Cart  avrà un costo  di  6 mila  euro  e, nel  complesso verranno spesi  50  mila euro  tra  serate e  manifestazioni sportive.

Il 16  Agosto  due  scosse di terremoto a pochissimi  secondi  l’una  dall’altra creano  paura  tra la popolazione.

Il 23  agosto divampa un incendio al confine con S. Agata. Il rogo di natura dolosa è stato appiccato nei pressi del Campo di Tiro a Piattello (foto), in un terreno di proprietà del Comune di Acquedolci. Sul posto sono intervenuti i pompieri di S. Agata. Le fiamme sono divampate velocemente tra le erbe secche, i rami di palme accatastati e le ramaglie derivanti dalla potatura di alberi e giardini pubblici.



A  fine agosto viene eletto il nuovo presidente del  collegio  dei  revisori  dei  conti dopo le dimissioni del commercialista dott. Galletti vicino all'ex sindaco di Messina Francantonio Genovese del PD.  Il Consiglio Comunale  ha nominato Presidente Dario Paterniti (foto) 47 anni di Tortorici e residente a Capo d’Orlando, laureato in Scienze Statistiche ed Economiche, dottore commercialista e revisore contabile, nonché esperto di programmazione economica e negoziata e di direzione ed organizzazione aziendale. Non è stato preso in considerazione dalla Maggioranza l'unico nominativo che aveva partecipato al bando, il dott. Nicola Mogavero di S. Agata M.llo.

L'amministrazione Gallo elabora un progetto per il recupero delle Scuole di Nicetta. L'edificio scolastico è stato costruito negli anni '40 ed è attualmente inutilizzato. La sensibilità per il Patrimonio Storico Culturale non rivolge però  le dovute attenzioni al Castello Cupane e al Villaggio della Vecchia Marina.

Il 28  agosto  muore Giuseppe Ioppolo. In pensione da qualche anno, lottava contro una grave malattia. E' stato uomo corretto, umile e rispettoso. Giuseppe Ioppolo rimane eccellente compilatore di Relazioni Tecniche caratterizzate da un modo di scrivere forbito ed elegante. Il cordoglio per questo Amico di Acquedolci Politica è corale.

A fine  Agosto nasce  la pagina ACQUEDOLCI, che diventa subito  un punto  di riferimento  per  gli Acquedolcesi  in tutto il mondo. Le  fotografie  pubblicate otterranno  migliaia di visualizzazioni.  

4 settembre: i timori  per  la guerra in siria  e lo spostamento  in avanti dell’ ”orologio dell’Apocalisse”. Ampia  pagina  viene  dedicata  alle iniziative  che  invocano la PACE.

A settembre  fa la sua  prima  comparsa la  Ricetta in formato elettronico in sostituzione di quelle cartacee. I medici dovranno inviare le prescrizioni dematerializzate, cioè realizzate tramite supporto informatico, al Sistema di accoglienza centrale del Ministero delle Finanze, per mezzo di un'apposita funzione web disponibile sul portale del sistema Tessera Sanitaria, oppure in modalità Webservice dai propri sistemi gestionali.
Poi il dottore dovrà consegnare al paziente un promemoria cartaceo recante il numero della ricetta elettronica, il codice fiscale dell'assistito e i dati della prescrizione.

Il  10  settembre  vengono sospesi i lavori al confine con Acquedolci, per la  realizzazione  di una mega discarica. 

Nel mese di luglio i rappresentanti del Movimento 5 Stelle avevano chiesto alla Presidenza della regione di "Revocare le autorizzazioni rilasciate e sospendere in via precauzionale l’esecuzione della discarica in costruzione in contrada Rocca Carbone, nel Comune di Sant’Agata di Militello". Il presidente Crocetta nella sua ultima visita a S. Agata aveva assicurato che avrebbe attenzionato la vicenda e fatto il possibile per evitare che questo disastro ecologico si attuasse. Dietro la realizzazione della discarica si annidano in realtà interessi economici di alcuni noti politici del nostro territorio.
 Il dirigente generale del dipartimento ambiente della Regione, Gaetano Gullo, ha successivamente notificato all’impresa CoGeir di Brolo il decreto di stop ai lavori per la realizzazione della discarica con annesso impianto di pre-trattamento dei rifiuti in località Carbone, sulla sponda del torrente Inganno, al confine tra Sant’Agata Militello ed Acquedolci. Resta gravissimo  il silenzio e, peggio, l’inerzia dell’amministrazione e dei  consiglieri  di Acquedolci.

12  settembre: vengono  ripulite le Scuole e rese dignitose e accoglienti le aree verdi e gli spazi antistanti agli edifici dell'Asilo Comunale e delle Scuole Elementari. L'intervento, ancora una  volta  reso  possibile  grazie all'interessamento  dell'ass. Rotelli, mira a risolvere la condizione di degrado in cui versavano i giardini interni delle strutture in  prossimità dell'inizio  del  nuovo  anno scolastico.

A metà settembre il sindaco  Gallo  ai  microfoni di  Onda Tv   ha parlato  di valorizzazione del campo sportivo da parte della sua amministrazione e del finanziamento per le scuole di Nicetta e ha anche analizzato gli interventi per il castello e l'attenzione per il carnevale ricordando le scarse risorse finanziarie e la crisi economica che pone rischi per garantire i servizi essenziali. In altre parole ci sono pochi soldi e sono finiti i trasferimenti ma nonostante tutto l'amministrazione starebbe riuscendo a garantire servizi efficienti e interventi migliorativi per il paese. 

Ma da più parti piovono accuse e critiche pesantissime contro l'operato dell'Amministrazione che appare in forte difficoltà già al primo anno e mezzo di mandato bis. Le parole  del  sindaco  sulla  “valorizzazione  delle strutture  sportive” aprono  la polemica  con alcune associazioni sportive. E’ rottura tra la Polisportiva Acquedolcese e il sindaco Gallo accusato di favorire  altre associazioni sportive. 
Intanto il campo sportivo viene chiuso e i ragazzi  sono  costretti a giocare  fuori  paese. Dalla  nostra  bacheca  si  leva il  richiamo rivolto a  Ciro  Gallo, chiamato ad attenersi ad un comportamento che non operi discriminazioni e favoritismi che comportino penalizzazione per alcuni e vantaggi per altri e questo "invito" si auspica possa essere preso in considerazione da un sindaco che dichiara in televisione di "amare il paese" e di "guardare negli occhi gli acquedolcesi ".



Arrivano intanto le prime bollette TARES del Comune. Per le famiglie una stangata che in media dovrebbe aggirarsi sui 150 euro. Ma a soffrire sono  i commercianti, alcuni  ristoranti  si vedono recapitare  bollette  per un ammontare di  decine di migliaia di euro. Il sindaco Gallo (nella foto) nella sua intervista ad Onda TV ha invitato i cittadini a pagare l' acconto. Il Comune non riuscirebbe altrimenti a sostenere il pagamento per il conferimento giornaliero in discarica.

A  fine  settembre  il  Prefetto  si reca in visita al  Comune, ma  l’incontro  si svolge  in Sala  Consiliare  “a  porte Chiuse”.



La segnalazione  di fine  settembre  riguarda il Cimitero Comunale al buio durante le ore notturne. I lampioni nei viali risultano essere spenti e il disservizio va avanti da mesi. Il problema  sarà  risolto   entro  pochi  giorni, grazie  anche  alla  forte   presa  di posizione  di  una  mamma che  ringraziamo.

Intanto Ignazio Pioppo pubblica un interessante  ritocco fotografico ad una storica  foto  del  Castello  che  vorremmo  rivedere  finalmente ricostruito.

Nuova  emergenza  rifiuti.  Settembre  si  chiude  con la triste  immagine  della  spazzatura data alle  fiamme  nei  pressi  del  capannone. L’amministrazione  decide  di far installare un servizio  di  sorveglianza.

Ottobre: In Piazza  Municipio  sono  ormai morte  le bellissime  palme. Il sindaco  firma  l’ordinanza  per  l’abbattimento  dei  fusti  pericolanti.
Il 10  ottobre dalla propria pagina Facebook  il sindaco si rivolge ai cittadini e parla del problema dei rifiuti e della raccolta gestita direttamente dal Comune. In arrivo multe per i cittadini che non rispettano gli orari e che abbandono rifiuti indiscriminatamente lungo la strada. "Con la collaborazione di tutti- scrive Gallo-il piano di raccolta che abbiamo adottato riduce per l'anno prossimo il costo da 1240000 euro a 897000 euro con risparmio medio di oltre il 30 per cento". 
Si sceglie la linea dura dopo la raccolta dei dei cumuli di spazzatura lungo la strada dell'isola ecologica. 

Addio  Carnevale: Non ci sarà l'edizione 2014. L'assessore al bilancio Daniela Zingale comunica con un post su Facebook, la decisone del sindaco Ciro Gallo. L’amministrazione  intende  dare priorità' al pagamento  degli abbonamenti  degli  studenti  pendolari. Pesante accusa  nei  confronti  della Regione  che  non ha ancora trasferito  le somme per  gli anni 2011 e 2012. 
Rimane  a questo  punto  un  non senso  la spesa sostenuta dal  Comune  per  la  manifestazione  dei  gemelli  Diversi.
Enrico  Caiola  critica le indennità  del  sindaco e degli  assessori che sono troppo alte e  chiede  il  dimezzamento. L’articolo  appare  anche  su GL Press.

A  metà  ottobre  arriva  la  prima  ondata  di Maltempo che crea  parecchie  emergenze in paese. 

Maurizio  Pirrello, titolare del Panificio Non Solo Pane, segnala con tanto di fotografia una situazione indecente per il nostro paese che imbarazza l'amministrazione . Sotto accusa la mancata pulizia di tombini e caditoie. Problema vecchio e mai risolto, ma qui in questo tratto di Corso Italia, l'emergenza allagamenti diventa anche emergenza per la sicurezza stradale e dei pedoni, mentre le attività commerciali si ritrovano invase di fango e materiale fuoriuscito dai tombini. Emergenza sanitaria perciò che si ripete continuamente. 

L’assessore  Daniela  Zingale  commenta: “le  bombe  d’acqua  non si  possono  prevedere.. consiglierò  al sindaco –ironizza  l’assessore-   di  frequentare  un corso  di  meteorologia”. La  realtà  è che  ad  Acquedolci  i  tombini  non  vengono  più  puliti  da   anni.


Eccellenze: Lorena Zingales, di Acquedolci, ottiene la laurea specialistica in Scienze Cognitive, presso l’ Università degli studi di Messina con 110 e Lode Accademica. 

Il titolo trattato nella tesi della neo dottoressa è stato: “La percezione del dolore: aspetti psicobiologici delle esperienze dolorose”. 
Lorena  fa  parte  dello  staff  di  Acquedolci  Politica. 

Il  23  ottobre  viene  presentato il  libro  “la  fondazione di Acquedolci negli  scritti  di  Benedetto  Rubino”, si tratta  del  secondo  testo di approfondimento  storico realizzato a cura di  Pierpaolo  Faranda.La presentazione del  Libro  è  curata  dalla  Pro-Loco guidata da Francesco  Sciambarella.

Il  mese di  Novembre si  apre  con l’omaggio  ai  nostri  concittadini  defunti e  con  le  celebrazioni  del  2  Novembre.

Demografia: Crisi economica e disoccupazione... 
C'è chi va via e chi ritorna, i morti superano i nuovi nati,per la prima volta il segno meno nella popolazione di Acquedolci che nei primi 5 mesi è diminuita di 20 residenti. Non accadeva da 10 anni.

Il  4  novembre  si  commemorano  i caduti. 
Lo stesso  giorno  fa il suo  debutto  la  nuova  Associazione  Bandistica  che sceglie  di chiamarsi  “Acquedolci”.


La Banda Musicale di  Acquedolci  certamente offrirà quello che le Bande "forestiere" non sanno trasmettere: la passione per il paese e contribuirà sicuramente alla  definizione dell'identità del  nostro paese.

Sempre  nel mese  di Novembre  Danilo Siragusa  si  laurea  con  110 e lode in lettere classiche  con una  tesi di   dedicata al Mito di Narciso; 
Danilo  si  occupa  degli aggiornamenti  storici  di Acquedolci  Politica.


Bill De Blasio è eletto sindaco della città di New York con oltre il 73% delle preferenze. Un vero e proprio plebiscito per questo figlio di immigrati italiani. 
De Blasio è il quarto sindaco italoamericano di New York dopo Fiorello La Guardia (1934-45), il siciliano Vincent Impellitteri (1950–53) e Rudolph Giuliani (1994–2001). Nella  zona  in cui  risiede  il  nuovo  sindaco  della  “grande  mela”  vivono  tantissimi  nostri  conterranei.

Il 7  novembre  vengono  segnalati  i disagi  alle  Scuole  dove  a causa  della  sospensione del servizio mensa, ogni giorno si ripete il disagio legato al traffico veicolare caotico e pericoloso per i pedoni.
Gli studenti escono in permesso-pranzo alle 13:10 per rientrare alle 14:10. Mancano però i vigili e, per evitare guai, i genitori si improvvisano "ausiliari del Traffico ". 
La mancanza dei Vigili in questo tratto di strada crea confusione, con ritardi anche negli orari delle lezioni e pericoli per la sicurezza dei cittadini, siano essi genitori, bambini o semplici automobilisti. 
Da parte della scuola nessuna segnalazione ufficiale al Comando ma l'Amministrazione Comunale è chiamata adesso ad intervenire .



L’11  Novembre  viene  divulgata  la  notizia  esclusiva  secondo  la quale  il  sindaco  di  Acquedolci  ha  comunicato con una  nota  al  Comando  Provinciale  dell’Arma, l’intenzione  di non  continuare  più a   sostenere  il  pagamento  del  locale  adibito  a  ricovero  dei  mezzi  al servizio  della caserma. La notizia  viene  confermata  subito. 
In realtà  il  venir  meno  del garage precostituisce l’allontanamento  dei  Carabinieri  da  Acquedolci.
  La  notizia  divulgata  da  Acquedolci  Politica  fa  immediatamente  il  giro  del  paese e  numerosi  cittadini  avviano  una  raccolta  firme indirizzata agli organi  sovra comunali.        La reazione   dell’opinione  pubblica  è  abbastanza  dura e  in pochi  giorni  vengono  raccolte  centinaia  di  firme.

Ed  è  proprio  a questo  punto  che  Acquedolci  Politica  esce  allo scoperto  dopo  3 anni  e mezzo di riservatezza.  L’   “AVVISO A TUTTI GLI AMICI”  e il testo  multilingue “Carissimi compaesani, vicini e lontani: ...”  viene  pubblicato  in  inglese, francese, arabo e  per  la prima  volta  nella  storia anche  in sanfratellano. 
Un vero e proprio  salto  in avanti  che coglie  tutti  di sorpresa. 
Acquedolci  Politica  e Sottolapietra Sito San Fratello  diventano  uno strumento  di conoscenza  di  quello  che accade  sul territorio. Dal  12  novembre  Acquedolci  Politica diventa  una  realtà  concreta, un progetto realizzato  grazie  all’impegno  di tantissime  persone. Nasce  il  blog  IL  FURIANO.

Mentre  si  continua  parlare  di Caserma e  si continua  a  sensibilizzare la  popolazione,  si  segnalano anche  altri  problemi, dalla  Mensa  scolastica alle  scelte del  Consiglio  Comunale  in materia  di  regolamento  TARES. 
Continuano  come sempre  gli  approfondimenti  storici e  arrivano anche  gli aggiornamenti  Meteo  a cura  di  Sergio  Zolfo.

Il 25  novembre Mariarita Sgarlata visita  Acquedolci. L'assessore Regionale ai Beni Culturali, in occasione  della  casa delle Culture,ha dedicato il suo intervento al Castello Cupane dimenticato ed al Fondaco raso al suolo. 
La vicenda del degrado dell'antico Borgo Marina Vecchia sarà oggetto di attenzione da parte dell'assessorato e l'assessore ha promesso un'interessamento per fare luce su fenomeni di cementificazione che hanno stravolto la conformazione architettonica del pittoresco quartiere che è la culla della storia del nostro paese.

Il  26  novembre presso  l’Auditorium  delle  Scuole  Elementari   si  svolge un incontro dibattito organizzato ancora una volta  dalla Pro Loco e  dedicato alla tematica della violenza contro le donne dal  titolo "Quello che le Donne non dicono- dalla Prevenzione al trattamento".

Il 28  novembre  viene  dedicata  un’ ampia  pagina  alla  ricorrenza  del  44mo  anniversario  dall’ottenimento  dell’Autonomia  amministrativa del  nostro  paese.

Il 29  novembre  vengono (finalmente)  accesi  i riscaldamenti  alle scuole . Problemi tecnici riguardano  invece il ritardo  dell’accensione   dell’impianto alla Scuola Materna dove i piccolissimi rimangono al freddo. E’  praticamente  totale il disinteressamento da parte dell'assessore alla Cultura, che evidentemente non ha seguito gli aggiornamenti meteo dell'ultima settimana e il notevole calo termico annunciato.
 La risoluzione  del  problema  è  merito  dell’assessore ai  Lavori  Pubblici Rotelli.

Il  29  novembre, viene  smentita  la  dichiarazione  del  sig. Salvatore  Oriti  che  ha tentato  di intestarsi  la  petizione  popolare per il mantenimento  della  Caserma. 
La  petizione  in realtà  è stata  possibile  grazie  all’interessamento  di  un gruppo  di  cittadini  che  non sono  riconducibili a gruppi  politici o  rappresentanti  consiliari. 
Nelle  ore  successive lo stesso  Oriti  si scusa  in Consiglio e rettifica.

Sempre il  29 Novembre viene Protocollata in Comune la proposta di cittadini e movimenti politici e civici per garantire Sicurezza e servizi essenziali ai paesani. 
Si propone la riduzione del 30% dell' indennità di sindaco e assessori che ci costano oltre 100 mila euro l'anno (risparmio di oltre 30 mila euro l'anno) e la revoca immediata dei 7500 euro destinati alle luminarie di natale.
 I soldi risparmiati , si  propone,  siano  rivolti ai servizi per i cittadini dalla Caserma alla pulizia delle strade alla manutenzione di scuole, ville e beni culturali. la proposta  viene ignorata e  l'amministrazione  non procederà alla  riduzione  delle indennità (il 20  dicembre  verranno  liquidati  40  mila  euro  a  sindaco e assessori  per le  ultime  cinque  mensilità) nè viene ridotto  l'impegno  di spesa  per  le luminarie  natalizie  che costeranno  7500 euro.

Intanto  il  Consiglio  Comunale  del 29  novembre  non si svolge, a causa  di errori  nelle  notifiche  delle  convocazioni. 

Il 3 dicembre, in  Consiglio  Comunale Il sindaco Gallo fa marcia indietro e garantisce che la Caserma NON andrà via dal nostro paese e che l'Amministrazione continuerà a sostenere economicamente la struttura. Il sindaco non ha nascosto nel suo intervento che i rapporti personali tra lui ed il maresciallo sono pessimi.

L’8  dicembre si  tengono  le  primarie. 
Matteo Renzi è il nuovo segretario del PD.
 I votanti in tutta Italia sono stati oltre 3 milioni.Ad Acquedolci i votanti  che  si sono recati a  votare  al Teatro  dei  Padri Giuseppini sono stati 130, circa 40 in più dello scorso anno.
Il sindaco di Firenze ha ottenuto nel nostro paese 117 preferenze,
Cuperlo, sostenuto  da  Mariangela  Gallo 8  voti, 
Civati , sostenuto  da  Giuseppe  Salerno 5 voti.

Il  16  dicembre  la  Scuderia  Ferrari e  le  Scuole raccolgono  fondi  per  Telethon.


Sempre  il 16  dicembre  abbiamo  parlato  di TARES e della proposta è firmata dall' assessore al Bilancio sig.ra Daniela Zingale di  addebitare sulle  famiglie  una  percentuale  dell'imposta che  gravava  sui  commercianti. La  proposta  approvata dal Consiglio, è determinante per  il  calcolo  degli importi  delle  bollette  che  arrivano negli  ultimi  giorni  di dicembre. La proposta dell'ass.  Zingale  è  devastante  per  l'economia  delle  famiglie  che  pagheranno  nel  complesso  il  78%  del  totale, mentre i commercianti  pagheranno  il 22%. Acquedolci  Politica  segnala  l'assenza di  uno studio  di  settore  per ponderare meglio  le  bollette  che indiscriminatamente  cominciano a colpire i  commercianti. Intanto  dall'analisi  del  regolamento  adottato dal  Consiglio  emerge  che  la  TARES  riguarderà anche  gli  Edifici  di  Culto  e  non  sono previste  esenzioni  riferite alle  superfici, la conseguenza  è che  persino  la  Chiesa Madre  dovrebbe  pagare circa  3mila  euro di Tares.

 

Inizia  lo  “Speciale Natale”  dedicato  alle iniziative organizzate  per  le festività.  Dal gruppo  di ragazzi  che  con la  pony  Sissi  hanno regalato  momenti  gioiosi  ai  bambini, all’iniziativa  di  svolgere  una partita  di  beneficienza  per la  quale  sono scese in campo  le due  squadre  di calcio  di  Acquedolci (Polisportiva Acquedolcese e AsD Acquedolci),e ancora  le iniziative  nelle zone  del  paese  ed i Presepi nei  quartieri nell'ambito  dell'8^ edizione de "Le strade  dei  Presepi" ideata  dalla Pro Loco  , la  Novena  del Mattino organizzata  nella via  UmbertoI.

 

Abbiamo  parlato anche  di calendari dedicati al  nostro  paese, quello  del  tabacchi  Cracò e  quello  del  Ferrari  Club .

Ampia  pagina  dedicata all’iniziativa  della  Prima  Zona (quartiere storico delle vie  Gorizia,Trento e Fiume)  che  ha  lanciato  l’idea  della  fiaccolata della  Notte di  Natale. 

I ragazzi  dell’Orchestrina  di  Natale  ci  hanno  fatto  sentire  orgogliosi  e felici.

La gente  è scesa in strada per farsi  gli auguri  di Natale.


Il 26  dicembre  si  è svolta   la  4^  Corsa dei  Babbo Natale  organizzata da  Tony Sarullo e Gabriella  Randazzo.



 

Gli ultimi  post  del 2013  sono  dedicati  il  primo  alle  Indennità  del  sindaco  e degli assessori che  hanno  percepito  tutti  assieme  oltre 40  mila  euro  per  5  mensilità e che  costano  8 mila euro  al mese.


l'ultimo intervento  è  stato  dedicato  all’iniziativa di  volontariato degli  studenti  di medicina  dell’Università  di Palermo. 
Si tratta di  un progetto  di alto  valore  sociale che coinvolge  i bambini  ricoverati  nei reparti  di  pediatria e oncologia  degli ospedali del  capoluogo. Tra  questi  ragazzi eccezionali  c'è Alessia  Ceraso, una  ragazza  di Acquedolci.

(E.C.)

Nessun commento:

Posta un commento